Scegli lo stile

Scegli la forma

Schema di colori

meningite-asettica-nei-bambini

Meningite in Toscana

Care famiglie,

giunge l’ora  di fare chiarezza sulla attualità della Meningite da Meningococco C che da un paio di anni circola in Toscana, in una zona ristretta di questa regione ed esattamente nella parte settentrionale.

Non vi è dubbio che la situazione in loco è stata ed è allarmante .

Perché in Toscana sta avvenendo ciò?

Probabilmente il substrato è che la Regione Toscana, non aveva raggiunto una certa percentuale di vaccinati per Meningococco C attraverso la strategia vaccinale scelta nel 2006 dalla Regione stessa, peraltro diversa da quella scelta all’epoca dalla Regione Emilia Romagna  e questo ha contribuito a dare spazio ad un Meningocco C (concedetemi l’ aggettivo ) un po’ più “cazzuto” del solito.

Naturalmente anche in Toscana la situazione è al momento sotto controllo; la Regione, infatti sta praticando una campagna vaccinale ampia adatta alla problematica http://www.regione.toscana.it/-/campagna-contro-il-meningococco-c  ), ma tanto meno la situazione  deve generare ansia spropositata al di fuori della regione suddetta.

Non c’è nessun allarme Meningite  in nessuna parte d’Italia. I casi di malattia invasiva da Meningococco e altri germi che possono dare Meningite sono, anzi, lievemente calati come numero di casi in Italia nel 2016 rispetto agli altri anni.

ATTUALMENTE, E’ UN PROBLEMA LOCALE DELLA TOSCANA, PERALTRO SOTTO CONTROLLO ANCHE LI’; NON E’ UN PROBLEMA NELLE ALTRE REGIONI D’ITALIA http://www.epicentro.iss.it/problemi/meningiti/EpidemiaMediatica.asp

Sono lecite, invece domande e dubbi sui comportamenti da tenere per tutelarsi al meglio, prevenendo, dal Meningococco C così come dagli altri Meningococco ( A-W135-Y ed il B, esiste un X rarissimo ) così come da tutti gli altri germi che possono dare Meningite e cioè Pneumococco ed Haemophilus Influentae.

Sapete già quale è la soluzione : LA VACCINAZIONE a tempo debito per tutti questi germi.

Cercherò di fare chiarezza sulle necessità vaccinali per la varie età mentre rimando alle letture degli altri files per saperne ovviamente di più su tutta la situazione.

Quello che mi appresto a dirvi può essere confermato dalla lettura del cosiddetto Calendario per la Vita 2016-17.  http://www.apel-pediatri.org/attachments/794_Calendario_vaccini_16.pdf

Tralasciando tutte le altre vaccinazioni  che pratichiamo ai nostri figli da anni nel primo anno di vita in 3 sedute successive ( terzo mese, quinto mese, undicesimo mese ) parliamo della vaccinazione contro i germi che possono provocare Meningite. Essi sono:

  • Pneumococco
  • Haemophilus Influentae
  • Meningococco A-C-W135-Y-B-X

Contro i primi due siamo protetti dalle vaccinazioni previste insieme alle vaccinazioni di legge del primo anno di vita.

VACCINAZIONE CONTRO MENINGOCOCCO C

Contro il Meningococco C ( Menjugate il nome commerciale) siamo protetti da anni ( 2006 ) dal vaccino specifico, eseguito ai 12-14 mesi di vita insieme al vaccino MPR ( contro Morbillo, Parotite, Rosolia ): dal novembre 2015 , e GRATUITAMENTE per i piccoli di 12-14 mesi, questo vaccino è stato ampliato nel  cosiddetto Tetravalente coniugato (  Nimerix se associato con altri vaccini fino a 12 anni,  Menveo, se somministrato non in associazione con altri vaccini dopo i 2 anni, il nome commerciale ) che oltre a proteggere dal Meningococco C copre anche dall’ A, dal W135, dall’ Y. Un progresso protettivo significativo verso la gran parte dei germi responsabili. Ricordo che dei quattro il più invasivo è il C mentre gli altri tre sono più rari.

Pur rammentando che essere vaccinati non vuol dire essere protetti al 100%, chi è vaccinato per il Meningococco C  è protetto anche da quello che sta circolando in Toscana negli ultimi due anni

Oggi , Gennaio 2017, ecco a chi viene offerto questo vaccino:

  • A 12-14 mesi GRATUITAMENTE
  • A 12-14 anni nel contesto dei richiami per Tetano, Difterite, Pertosse ( fortemente consigliato per ripresa dei numeri di casi in adolescenza ): questo sia per i ragazzi vaccinati per il Meningococco C nell’infanzia sia e soprattutto per i non vaccinati per i quali ( sarebbe consigliabile un richiamo dopo alcuni anni 3-5) GRATUITAMENTE
  • Ai soggetti affetti da particolari malattie ( vedi calendario per la vita alla voce specifica ): in questi casi con due dosi a distanza di 8 settimane GRATUITAMENTE e in alcuni casi con un richiamo ogni 5 anni.
  • Ai militari di ferma, omosessualità maschile e grandi viaggiatori in zone dove la malattia meningococcica è presente stabilmente o epidemicamente. In questi casi non ho certezza della GRATUITA’
  • I ragazzi al di sopra dei 14 anni che hanno ricevuto una dose di Meningococco di tipo C in adolescenza e tutti i ragazzi non vaccinati hanno diritto della somministrazione GRATUITA del vaccino tetravalente su richiesta dell’utente fino al compimento del 18° anno di vita. Dopo tale età la vaccinazione sarà possibile con PAGAMENTO di TICKET di 50 €

IL MIO PARERE E’: vaccinazione a tutte le classi  in calendario  a cui venga praticata GRATUITAMENTE. Ai non vaccinati, sulla base di una decisione personale tramite il consiglio in questo caso mio.

Non essendoci nessun criterio di urgenza accettate serenamente appuntamenti dilazionati nel tempo.

Per approfondimenti

http://www.apel-pediatri.org/attachments/794_Calendario_vaccini_16.pdf

  • alla voce Vaccinazione contro il Meningococco C e ACW135Y e al calendario in forma tabellare

 

VACCINAZIONE CONTRO IL MENINGOCOCCO B

Contro il Meningococco B ( Bexero Men B il nome commerciale ) possiamo vaccinare in modo razionale e ragionevole solo da pochissimo tempo. Il vaccino esiste da alcuni anni ma fino a pochi giorni fa in Emilia Romagna era gravato da un ticket, dico io, invalicabile : 90 €  per dose per 4 dosi ( un quarto di stipendio di chi guadagna 1000 € al mese…e voi tutti sapete cosa penso io dei ticket sui vaccini!!! ). Da quest’anno verrà offerto GRATUITAMENTE ai nuovi nati del 2017 e questo ha provocato un abbattimento del ticket a 50 € per dose per chi volesse recuperare il vaccino non eseguito in precedenza.

Il Meningococco di ceppo B, insieme a quello di ceppo C è il più pericoloso e frequente tra i ceppi di Meningococco in Europa e concentra la sua pericolosità nel primo anno di vita e in adolescenza, pur essendo presente anche in altre fasce di età.

Oggi , Gennaio 2017, ecco a chi viene offerto e in quale formula questo vaccino:

  • Ai nuovi nati del 2017 in 4 dosi GRATUITAMENTE .

Ai  bambini nati prima del 1 gennaio 2017 con PAGAMENTO di TICKET di 50 € per DOSE.

Di questa categoria di bimbi quelli che ora abbiano meno di 6 mesi necessitano di  4 dosi ( per un totale di 200 € ).

Di questa categoria di bimbi quelli che ora abbiano più di 6 mesi necessitano di  3 dosi ( per un totale di 150 € )

  • Ai soggetti a rischio di tutte le età secondo indicazioni scheda tecnica ( stesse patologie e situazioni riferite per la vaccinazione anti Meningococco A-C-W135-Y, per particolari attività lavorative come gli operatori di laboratori di Microbiologia ed in caso di comparsa di focolai epidemici ai contatti stretti dei soggetti affetti) GRATUITAMENTE
  • Agli adolescenti l’ufficialità recita: “ E’ raccomandato che, entro tempi brevi dalla applicazione della vaccinazione anti-meningococco B in tutti i nuovi nati in Italia, sia rapidamente valutata anche la sua introduzione con due dosi in età adolescenziale, misurando nel contempo il suo impatto sullo stato di portatore e sulla epidemiologia della infezione e della malattia invasiva”. Sarebbe comunque vaccinazione a  PAGAMENTO di 50 € per  dose per due dosi.
  • Per i soggetti che hanno compiuto i 18 anni che non rientrano nelle precedenti classi con PAGAMENTO Di TICKET di 71 € per dose per due dosi 

IL MIO PARERE E’: eseguire la vaccinazione per i bimbi nati dopo l’01/01/2017, recuperare i bimbi nati prima del Gennaio 2017 fino ai 3 anni di vita, con particolare attenzione ai bimbi di età inferiore all’anno, soprattutto per quelli di queste età che frequentino i Nidi e le Scuole dell’Infanzia . Vanno altresì recuperati tutti i soggetti appartenenti a classi a rischio di ogni età. Per gli adolescenti come avrete capito non vi è una vera raccomandazione a praticare questa vaccinazione ma io la consiglierei ( ricordatevi  che i nostri ragazzi vivono molto in aggregazioni allargate come centri scouts, squadre sportive, scuole superiori e Università, e praticano viaggi verso paesi del Mondo in cui il Meningococco B circola decisamente di più che non in Italia!!

 Per ora lascerei ai singoli casi la decisione se vaccinarsi o meno alle persone oltre i 25 anni di età per le quali, a mio parere, le raccomandazioni a vaccinarsi presentano le stesse motivazioni : stili di vita e modalità del proprio lavoro.

Per approfondimenti

http://www.apel-pediatri.org/attachments/794_Calendario_vaccini_16.pdf  alla voce Vaccinazione contro il Meningococco B e al calendario in forma tabellare

NB

Da parte di voi genitori si rende necessario conoscere e rispettare le  “grandi” difficoltà in cui si verrà a trovare l’Ente USL per soddisfare i diritti e le esigenze vaccinali di cui sopra.

Per farvi capire meglio la situazione la sola gratuità della vaccinazione per Meningococco B per i nuovi nati 2017 ( 4 dosi per bambino all’anno e a Parma e Provincia nascono più di 4200 bimbi in un anno !! ) prevederanno tantissime sedute vaccinali in più dettate dal fatto che nella stessa seduta non si possono praticare più di due vaccinazioni per via intramuscolare o sottocute per cui vi lascio immaginare l’aumento esponenziale della mole di lavoro da parte degli operatori preposti

Se poi aggiungiamo l’aumento di richieste di vaccinazione ( che paradosso !! ) contro il Meningococco di questo periodo il quadro è completo.

Per cui ci vorrà

  • Informazione sull’argomento
  • Decisioni consapevoli nostre ( genitori e vostro pediatra )
  • Rispetto del lavoro altrui

APPROFONDIMENTI:

http://www.iss.it/binary/mabi/cont/Report_MBI_20161116_v11.pdf

  • Guardate eventualmente le Tabelle 1- 2-3 dove si possono notare gli aumenti di malattia invasiva da Neisseria Meningitidis in Toscana negli ultimi due anni  e notate che anche la Lombardia ne ha sempre avuto un numero superiore ad altre Regioni ( senza che nessuno ne abbia fatto un caso mediaticamente così rilevante. Notate anche che globalmente i casi di malattia invasiva e meningite in Italia sono calate rispetto ai tre anni precedenti ( 1376 casi rispetto ai 1815 del 2015, ai 1479 del 2014 e ai 1419 del 2013 )
  • Guardate la tabella 10 dove si può notare l’aumento percentuale del Meningococco C dal 17% del 2011 al 52% del 2016, la riduzione percentuale del Meningococco B dal 65% del 2011 al 28 % del 2016;

http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_1_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=2788

  • Meningite il punto della situazione in Italia
  • Meningite, cosa c’è da sapere ( cliccando su finestra a destra) successivamente cliccate su “locandina”…ci sono buone informazioni

http://www.salute.gov.it/portale/p5_1_2.jsp?lingua=italiano&id=104

  • Dal Ministero della Salute Domande più frequenti sulla Meningite

http://www.iss.it/pres/?lang=1&id=1719&tipo=6

  • Meningite come e quando difendersi con la vaccinazione

 

By  Dr Angelo Cantarelli con la  collaborazione della dottoressa Gabriella Caselli,  Pediatra presso la Pediatria di Comunità di Parma